Agira.org: il portale di Agira

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.

Se continui la navigazione o chiudi questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie accedi all'informativa estesa. Per saperne di piu'

Approvo
  • Home
  • Tradizioni
  • Ricette tradizionali Agira

Ricette tradizionali Agira

96 Ricette Agirine di Angelo Nicosia

MOSTARDA DI FICHIDINDIA


I fichidindia si bolliscono senza buccia sino a quando cambiano di colore, quindi si filtrano con un sacchetto di tela a maglia larga o con il passa pomodoro, per eliminare i semini, poi il sugo si fa bollire a fuoco lento sino a che si riduce a metà. Si fa raffreddare, si misura e vi si mette per ogni litro di sugo, 85 gr. di farina di frumento. Se la farina è di Maiorca, se ne mette 90 grammi. La farina si scioglie in metà di sugo mentre questo è freddo e si passa al setaccio fine. Mentre si passa si aggiunge l'altro sugo per essere più liquido e passare meglio. Prima ancora di metterlo sul fuoco si mescola bene e si mette a fuoco lento facendolo bollire per un'ora sino a quando provando con un piattino inclinato si vede se è pronta. Prima di scenderla dal fuoco versarci dentro la vaniglia, la scorza di limone o d’arancia, la cannella e il cioccolato fondente squagliato. Versarla calda dentro i piattini o gli stampi di ceramica e farla rassodare al sole, dopo tagliarla a strisce se si vuole.

{source}
<script type="text/javascript"><!--
google_ad_client = "ca-pub-0393094176782117";
/* Pubblicità Ricette */
google_ad_slot = "6744565356";
google_ad_width = 728;
google_ad_height = 90;
//-->
</script>
<script type="text/javascript"
src="http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/show_ads.js">
</script>
{/source}

Pubblicato in Pubblicazioni

StampaEmail

Commenti   

+2 #3 carmelina 2013-03-06 09:04
:-x Ma come fai questi arancini!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!! Allora tanto per cominciare devi fare un buon sugo con trito di aromi e carne a pezzi di vitello, poi aggiungi a metà cottura dei piselli e fa in modo che il sugo sia ben ristretto. Prendi una pentola e metti 2 lt di acquaq 20 cucchiaiate di sugo pepe, sale e 150gr di strutto, fai comporre l'acqua per una buona mezzora, poi metti il riso e fallo cuocere finchè l'acqua si sia asciugata. Far raffreddare il tutto, realizzare delle palline e mettere al centro i pezzi di carne, il sugo con i piselli e un pezzo di gruviera o galbanino.Dare la classica forma dell'arancino e poi passarli nella pastella fatta con un pò di farina, acqua e sale. Passarli dal pangrattato e farli riposare un pò. Far riscaldare abbondante strutto o olio di mais, e friggere lentamente.Quan do saranno abbastanza dorate farli sgocciolare sulla carta assorbente e poi metterli su un piatto di portata e servire caldi. BUon appetito!
+1 #2 adriana alberti 2012-02-29 17:53
vorei acquistare il libro di Angelo Nicosia con le 96 ricette agirine.sono nata anche io ad Agira e vivo a catania, come posso contattare l'autore?
aspetto una risposta, grazie
-4 #1 bruno 2012-02-19 13:27
puoi mandarmi altre ricette di capretto al forno.Se possibile un po' particolari.bru no

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna